Blogger day #gioiadarte @ Pinacoteca Agnelli: photo safari in Pista

Ed ecco, come promesso, la seconda parte del racconto della giornata di sabato (ricordate, avevo cominciato a parlarne in questo post)...

Prima di immergerci nelle suggestioni di Mario Testino e della sua collezione, infatti, noi blogger abbiamo avuto la possibilità di scattare qualche foto in uno dei luoghi più caratteristici e particolari di Torino: la pista del Lingotto...

Particolare della curva parabolica della pista del Lingotto

Il comprensorio del Lingotto - che oggi ospita un centro commerciale, un centro congressi e il più grande ed importante polo fieristico della città - nacque infatti ad opera dell'ingenier Giacomo Mattè Trucco come stabilimento Fiat, e proprio per questo ospita sul suo tetto una pista ovoidale per il collaudo delle automobili...

Oggi non è più possibile percorrerla in auto, ma la pista del Lingotto rimane un luogo assolutamente unico ed affascinante, sia che si sia appassionati di motori sia che, semplicemente, si cerchi un nuovo punto di osservazione della città...

Dettaglio della struttura ideata da Renzo Piano per ospitare la collezione permanente cuore della Pinacoteca Agnelli

Il tetto a reticolato dello "Scrigno"

Dettagli della "Bolla"

"La Bolla", sala riunioni di proprietà della Fiat realizzata interamente in vetro e acciaio e che negli anni è stata protagonista di grandi eventi del Lingotto...
Ed ecco la struttura della Pinacoteca Agnelli, nota con il nome di "Scrigno" in tutto il suo splendore architettonico...

Come ha detto giustamente la curatrice della Pinacoteca Agnelli Marcella Pralormo, il Lingotto si può definire "una città nella città"... e il modo migliore per scoprirlo è sicuramente esplorarlo.... ;)

Ah, quasi dimenticavo... Nelle giornate limpide e serene dalla pista è possibile vedere tutte le montagne che circondano Torino... ;)

Xoxo

Commenti